Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Triennale in Tecniche di Neurofisiopatologia

Organizzazione

 
L'organizzazione del Corso di Laurea riflette le disposizioni normative riportate nello Statuto di Ateneo e nel Regolamento Didattico del Corso di Laurea. In particolare l'articolo 33 dello Statuto e l'articolo 14 del Regolamento Didattico illustrano tali disposizioni (per il Regolamento Didattico di Ateneo, vedi alla voce Norme e Regolamenti).

 
Consiglio di Corso di Laurea - Composizione e funzioni (art. 33 Statuto)

  • A ciascun Corso di Laurea e di Laurea magistrale è preposto un Consiglio di Corso.

  • Ai Consigli dei Corsi di Laurea e di Laurea magistrale spettano:
    • l'organizzazione e la programmazione dell'attività didattica relativa al Corso,  incluso il tutorato;
    • la presentazione ai Consigli di Dipartimento del piano di sviluppo del Corso di Laurea e di Laurea magistrale e di proposte per la destinazione e le modalità di copertura dei posti di ruolo di professore e di ricercatore;
    • la presentazione ai Consigli di Dipartimento interessati di proposte per l'elaborazione del piano annuale delle attività didattiche;
    • il coordinamento delle attività di insegnamento e di studio per il conseguimento dei titoli anche mediante il razionale utilizzo dei mezzi e delle attrezzature messe a disposizione dai Dipartimenti e dalle Scuole;
    • l'esame e l'approvazione dei piani di studio e delle pratiche relative agli studenti, qualora non sia costituito il Comitato per la Didattica ai sensi del successivo comma 10;
    • la formulazione di proposte e di pareri ai Dipartimenti in ordine al Regolamento Didattico di Ateneo ed ai Regolamenti didattici dei Corsi di Laurea e di Laurea magistrale;
    • ogni altra attribuzione ad esso demandata dalla legge, dal presente Statuto e dai Regolamenti, salvo il caso di delega al Comitato per la Didattica.
  • L'organizzazione dell'attività didattica è disciplinata dal Regolamento Didattico di Ateneo.
  • Il Consiglio di Corso di Laurea e di Laurea magistrale si compone:
    • del Presidente che lo convoca e lo presiede;
    • dei professori e dei ricercatori a tempo indeterminato e determinato dell'Ateneo, a cui siano attribuiti compiti didattici nel Corso medesimo;
    • dei collaboratori ed esperti linguistici e lettori di scambio a cui siano attribuiti compiti didattici nel Corso medesimo;
    • di una rappresentanza degli studenti la cui consistenza, modalità di elezione e durata in carica sono stabilite dal Regolamento Didattico di Ateneo;
    • del personale del Sistema Sanitario Nazionale appartenente ad aziende sanitarie integrate o in convenzione con l'Ateneo cui siano attribuiti compiti didattici nei Corsi di Laurea e di Laurea magistrale delle Professioni Sanitarie;
    • dei professori e dei ricercatori a tempo indeterminato e determinato di altro Ateneo, a cui siano attribuiti compiti didattici nel Corso medesimo. I suddetti professori e ricercatori non concorrono alla determinazione del numero legale per la validità delle sedute.
  • Le sedute del Consiglio sono valide se vi partecipi almeno la metà più uno degli aventi diritto, salvi i casi in cui disposizioni di legge prevedano un quorum diverso. Nel computo per determinare il numero legale per la validità delle sedute non sono considerati gli assenti giustificati.
  • I titolari di contratto di insegnamento nel Corso di Laurea e di Laurea magistrale partecipano alle sedute del Consiglio con voto consultivo.
  • Il Presidente del Corso è eletto, tra i professori di ruolo membri del Consiglio, da un corpo elettorale composto:
    • dai professori e dai ricercatori a tempo indeterminato e determinato di cui alla lettera b) del precedente comma 4;
    • dai collaboratori ed esperti linguistici e lettori di scambio di cui alla lettera c) del precedente comma 4;
    • dai rappresentanti degli studenti eletti in Consiglio;
    • dal personale di cui alla lettera e) del precedente comma 4 per i Corsi Laurea e di Laurea magistrale delle Professioni Sanitarie.
    • Per l'elezione è necessaria la maggioranza assoluta degli aventi diritto nella prima votazione. Ove tale maggioranza non sia raggiunta si procede al ballottaggio tra i due candidati che abbiano riportato il maggior numero di voti.
  • Le elezioni sono indette dal decano del Corso di Laurea o di Laurea magistrale almeno venti giorni prima della scadenza; lo stesso decano provvede alla costituzione del seggio elettorale.

  • Il Presidente presiede il Consiglio, lo convoca con le modalità previste nel Regolamento Didattico di Ateneo e sovrintende alle attività del Corso. Il Presidente è nominato con decreto del Rettore, dura in carica quattro anni e può essere rieletto una sola volta consecutivamente. Il Presidente può farsi coadiuvare da un Vice Presidente da lui scelto.

 

Comitato per la didattica (art. 33 Statuto)

  • I Consigli dei Corsi di Laurea e di Laurea magistrale possono prevedere la costituzione di un Comitato per la Didattica, nel quale sia assicurata la rappresentanza degli studenti, cui affidare i seguenti compiti:
    • esame ed approvazione dei piani di studio degli studenti;
    • esame ed approvazione delle pratiche relative agli studenti;
    • deliberazioni in ordine alle attribuzioni di cui alla lettera g) del precedente comma 2, in caso di delega da parte del Consiglio.

 
Componenti del Comitato: Marinella Marinoni, Mario Mascalchi, Francesco Lolli, Giovanni Lanzo, Renato Corradetti

 

Rappresentanti degli studenti (2017/19): nessun eletto

 
ultimo aggiornamento: 09-Nov-2020
Condividi su Facebook Twitter LinkedIn
UniFI Scuola di Scienze della Salute Umana Home Page

Inizio pagina